La dolce parola di S. Paolo

"Se io parlassi le lingue degli uomini e degli angeli e non avessi amore, non sarei che un bronzo risonante o un cembalo squillante. E se avessi il dono della profezia conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza e se avessi tanta Fede da trasportare le montagne e poi mancassi di amore, non sarei nulla. E se anche sbonconcellassi ai poveri tutto quello che ho e dessi il mio corpo per essere arso ma non avessi Amore, non ne avrei alcun giovamento. L' Amore Ŕ longanime, Ŕ benigno; l'Amore non ha invidia, non agisce invano, non si gonfia, non Ŕ ambizioso, non Ŕ egoista, non s' irrita e non pensa il male; non si compiace dell'ingiustizia ma gode della VeritÓ ; soffre ogni cosa, ogni cosa crede, tutto spera, tutto sopporta e l'Amore mai viene meno...".

(1░ Corinti 13, 1- 8)



in La Voce dei Poveri: La VdP gennaio 1960, Gennaio 1960

menù del sito


Home | Chi siamo |

ARCHIVIO

Don Sirio Politi

Don Beppe Socci

Contatto

Luigi Sonnenfeld
e-mail
tel: 058446455

Link consigliati | Ricerca globale |

INFO: Luigi Sonnenfeld - tel. 0584-46455 -